Briosco – Inverigo – Agliate – Vergo – Zoccorino – Capriano – In MTB

 Km Dislivello  Tempo Percorrenza  Tempo di Sosta  Area  
 31,23 509 m 2:30:50  0:23:41  8,8 km2 

Freddo e cielo che ci dice che da un momento all’altro può nevicare.. ma che non ci ferma nemmeno quest’oggi. Un percorso completamente nuovo che passa per le belle stradine e gli sterrati della Brianza, quella vicina a Briosco, dove è ancora facile trovare quelle belle sterrate e quei bei single trail dove ci si diverte davvero senza strafare e dove seguendo la traccia del Pier siamo dovuti passare all’interno del cortile di una vecchia cascina trovando all’uscita un vecchio portone in legno. Un’altra mattina di sport su un percorso che, alla fine, si è dimostrato molto scorrevole e dove la buonissima compagnia di Marco, StefanoLucaAndreaMassimoLillo e Gigi ha avuto la meglio su tutto.

Elia

Si parte dal parcheggio e tenendo la destra andiamo in direzione del “Bosco della Gagiada” per passare nel mezzo del bosco e scendere verso la “Valle del Rio Bevera” da dove proseguiamo verso la frazione Fornaci ed arrivati al bivio giriamo a sinistra per procedere su via Fornacetta e passare il ponte sul fiume Lambro. Al bivio successivo teniamo la destra e iniziamo la salita verso Villa Romanò proseguendo poi sempre diritto verso il passaggio a livello di Inverigo. Tenendo la sinistra costeggiamo i binari della linea ferroviaria e quando arriviamo in prossimità della SP41 procediamo a sinistra verso la piccola frazione di Guiano.

Seguiamo via Santa Liberata e ci portiamo a sinistra sul piccolo single trail che attraversa il campo e raggiunge via dei Prati per girare a destra su via Don Sirtori proseguendo poi a sinistra su via Resegone che termina al bivio con via Lambro dove giriamo a sinistra e raggiungiamo il termine della stradina. Passiamo la sbarra e proseguiamo sui tratturi che attraversano in campi e che ci portano alla sbarra successiva in prossimità della SP102. La attraversiamo e proseguiamo in salita su via Tofane che percorriamo fino al bivio con via Stelvio.

Girando a sinistra imbocchiamo via Stelvio e al termine giriamo a destra su via C. Colombo per girare a sinistra sulla prima traversa e seguire il single trail che attraversa i campi e termina quando ritrova l’asfalto di via Pasubio. Giriamo a sinistra ed imbocchiamo la sterrata deviando dopo 400 m a destra seguendo il sentiero che risale verso “Cascina Costaiola“. La passiamo, lasciandola alla nostra destra, e proseguiamo adesso a sinistra sull’altra sterrata che prosegue in rettilineo in direzione di “Cascina Capra“.

Tenendo la destra proseguiamo verso il ponte che attraversa la SS36 e arriviamo a “Cascina Rebecca” dove tenendo ancora la destra andiamo ad imboccare la sterrata che seguendo in senso contrario la statale ci fa raggiungere “Cascina Nuova” e la periferia di Verano Brianza. Oltrepassata la sbarra proseguiamo su via Cascina Nuova, leggermente in salita, percorrendo il rettilineo fino al km 14,4 dove giriamo a sinistra imboccando via Isonzo. Proseguendo sulla stradina, dopo la curva a esse proseguiamo sempre diritto e percorriamo a destra via Piave che in leggera discesa ci porta imboccando a sinistra via Martiri della Libertà nei pressi del Camposanto.

Teniamo la sinistra e in discesa percorriamo via degli Alpini che ci porta sulla Green Way del Lambro dove teniamo la sinistra e seguendo via dei Mulini costeggiamo le sponde del fiume Lambro. Quando l’asfalto termina teniamo la sinistra e ci immettiamo nella sterrata che nel primo tratto è in leggera discesa poi inizia una breve ed impegnativo tratto in salita che con alcuni tornanti su fondo abbastanza sassoso ci riporta nei pressi di “Cascina Rebecca“. Quando raggiungiamo il bivio, in prossimità della cascina giriamo a destra e percorriamo il single trail che attraversa il campo e successivamente la sterrata che ci porta, in discesa, all’incrocio con la SP102.

Giriamo a destra e percorriamo i 700 m di statale seguendo la salita che sale verso Briosco e dopo aver percorso le due curve arriviamo all’incrocio dove giriamo a destra imboccando via Cavour che prosegue fino a piazza della Chiesa proseguendo su via Trieste e successivamente su via Roma fino all’incrocio con la SP155. Destra e  subito a sinistra seguendo via Meyer  arriviamo fino alla rotonda dove giriamo a destra su via Tonale e successivamente a sinistra su via Pordoi. Dopo 400 m l’asfalto termina e ci dobbiamo impegnare nella salita sterrata che prosegue fino al borgo di Simonte.

Raggiunte le case ci teniamo a destra e proseguiamo nel bellissimo tratto acciottolato per poi tenerci a sinistra e proseguire nel single trail che costeggia il bellissimo giardino della “Fondazione Rossini” e raggiunge la parte retrostante del giardino “Villa Beldosso” dove teniamo la sinistra e in discesa percorriamo il bellissimo single trail nel mezzo del bosco che termina nei pressi dell’entrata secondaria della villa.  Ci teniamo a sinistra, dopo aver superato i pali con la catena, ed arriviamo all’incrocio.

Attraversiamo via Pasubio e proseguiamo in salita su via P. Mascagni e seguendo la bella stradina arriviamo alla periferia di Vergo. Giunti all’incrocio con via Sant’Ambrogio giriamo a destra e poi subito a sinistra seguiamo via S. Pellico ed arriviamo al bivio con via V. Alfieri dove giriamo a sinistra e passiamo proprio davanti al Camposanto. Ci teniamo a sinistra, entrando nel parcheggio, e percorriamo adesso, in salita, il tratto ciclo pedonale che ci riporta verso le case del piccolo paese.

All’incrocio con via Gramsci ci teniamo a destra e dopo 150 m giriamo a sinistra imboccando via C. Pavese che poco dopo diventa un vicolo e passando nel mezzo di un’antica corte ci porta nel centro cittadino e all’incrocio con via IV novembre.  Giriamo per forza a destra (la strada è a senso unico) ed arriviamo al piccola piazzetta dove proseguiamo ancora diritto per qualche cinquantina di metri e poi giriamo a sinistra su via L. Perosi ed arriviamo fino in fondo alla stradina. Davanti al piccolo parco giochi giriamo a destra e subito a sinistra aggirando il fabbricato di “Cascina Siserana“.

Raggiunta via Cremonina giriamo a destra e passiamo davanti a “Cascina Cremonina” dove la strada asfaltata termina ed inizia un tratto sterrato che raggiunge un primo bivio, dove proseguiamo diritto, mentre quando arriviamo al secondo giriamo a destra ed in salita, su un fondo non molto stabile per via della presenza di alcuni tratti sassosi risaliamo verso la piccola frazione di Visconta. Terminato il tratto sterrato arriviamo su via Visconta e giriamo a sinistra percorrendone un tratto in discesa per poi tenerci a destra ed imboccare la sterrata che risale e che ci porta nei pressi di “Cascina Casaretto“.

Siamo entrati nei territori del “Parco Agricolo della Valletta” e proseguiamo ancora diritto verso l’altra piccola frazione di Chiesuola. Ritrovata la strada asfaltata di via A. Gramsci arriviamo fino al bivio e poi giriamo a sinistra per arrivare nei “Cariggi” dove sfruttando i single trail e qualche tratturo risaliamo alla volta di Capriano. Quando ritroviamo la strada asfaltata siamo su via Monviso e giriamo a sinistra per girare poi a destra su via Monte Cervino. All’incrocio con via G. Parini giriamo a sinistra e arriviamo davanti alla Parrocchiale di Santo Stefano.

Giriamo a sinistra su via Dante e poi alla prima a sinistra su via G. Marconi ed attraversiamo via A. Volta per portarci su un’altra sterrata che ci porta nel mezzo dei campi da dove possiamo ammirare un paesaggio davvero stupendo della Brianza che spazia fino al lontano gruppo del Monte Rosa che in questa stagione è già ampiamente pieno di neve. Proseguendo in discesa, ripida, ci ritroviamo ad un bivio dove giriamo a sinistra e percorriamo l’ultimo tratto di sterrata fino all’incrocio con la SP155 dove procediamo a destra in direzione del nostro punto di partenza iniziale.

 

Briosco - Inverigo - Agliate - Vergo - Zoccorino - Capriano - In MTB

Track Length: 31.199999999999999km
Altitude Range: 112m (Min Height: 224m ~ Max Height: 336m)
Total Climb: 509m | Total Descent: 508m
Address: 20836 Briosco, Monza e Brianza, Lombardia
Latitude: 45.7134262
Longitude: 9.24512729

Powered by GPSies.com

 

Valletta Tour 2017 – In giro per Cascine

Dopo che la domenica, precedente, ci siamo riposati, eccoci di nuovo in sella per percorrere questo nuovo itinerario che ci vedrà sfrecciare (o no…) tra le bellissime sterrate del “Parco Agricolo della Valletta”. Siamo anche un bel gruppetto, nonostante alla partenza ci fosse una temperatura di -2,5, con 13 biker che sfidano anche oggi questo freddo. Per contro il cielo è terso con un azzurro bellissimo e il panorama che vediamo è con le cime delle montagne (quelle in fondo..) imbiancate dalla neve.

Itinerario con partenza ed arrivo al parcheggio dell’Ospedale INRCA di Casatenovo dove si troverà un comodo parcheggio per chi decidesse di arrivare li in auto. Lasciamo il parcheggio tenendo la nostra destra e proseguiamo in direzione di Casatenovo.
Passeremo nella stradina a sinistra, in leggera salita, che ci farà evitare per un tratto la strada asfaltata e una volta raggiunto nuovamente l’asfalto giriamo ancora a sinistra e attraversiamo la provinciale SP54 . Discesa sulla sterrata che attraversa il parcheggio, davanti a Villa Greppi, e ci immettiamo sull’altra sterrata via Monteverdi.
Poco dopo in discesa entriamo, seguendo il piccolo single trail, nel “Parco Agricolo della Valletta” ed arrivati al bivio teniamo la sinistra per percorrere il sentiero che ci porta a “Cascina Canova” Una volta ritrovata la stradina asfaltata passiamo davanti all’edifico della cascina e raggiungiamo la rotonda dove proseguiamo sempre diritto verso “Cascina Rampina” che oltrepassiamo seguendo la bella sterrata che a sinistra ci porta ad attraversare il piccolo “Rio Bevera” (in questo punto potrebbe esserci la possibilità di spallare la mountain bike).
Proseguiamo sul single trail e poi sul sentiero per raggiungere la piccola località di Mottione dove prendiamo la destra e ci dirigiamo adesso verso Villanova un’altra frazione di Monticello Brianza. Ci ritroviamo a questo punto su asfalto e ne percorriamo 500 m per arrivare a Dagò dove tenendo la sinistra proseguiamo su sterrato in direzione del piccolo borgo di Prebone.
Breve escursione su asfalto e poi ancora tratti su tratturo e single trail per arrivare a “Cascina Bonocina”. Tenendo la nostra sinistra proseguiamo ancora su sterrati e tratturi prima verso “Cascina Immacolata” e successivamente raggiungeremo la zona artigianale di Balgano.
Deviazione a sinistra in direzione di “Cascina Odosa” ed una volta oltrepassati i binari della linea ferroviaria Monza-Molteno-Oggiono risaliamo sfruttando il single trail verso “Cascina il Monte”. Proseguiamo a questo punto verso il centro cittadino di Renate e attraversata la SP112 prendiamo la stradina che in discesa raggiunge la zona artigianale e dopo aver lasciato l’asfalto entriamo nella depressione dei “Cariggi” seguendo il bellissimo tratto che segue il corso e lo attraversa del Rio Bevera.
Arrivati nella piccola frazione Chiesuola teniamo a questo punto la destra e sempre seguendo le anse del torrentello proseguiamo verso il piccolo centro abitato di Naresso. La bella stradina asfaltata ci conduce a “Cascina Ceregallo” dove deviamo a sinistra sulla SP155 e ne percorriamo 500 m per poi girare, quando saremo davanti a “Cascina Mornata”, a destra per imboccare il bellissimo tratto sterrato che attraversa il campi e risale a destra verso Capriano.
Seguendo le stradine del paesino ci portiamo in discesa sul tracciato, della Vecchia ferrovia Veduggio-Fornaci dove troveremo ancora tratti con sovrappassi e muri di contenimento. Il bellissimo tratto termina dopo circa 1,5 km e una volta ritrovata la strada asfaltata attraversiamo viale della Repubblica ed entriamo nelle viuzze del paese di Colzano.
Andremo in direzione del Camposanto ed una volta oltrepassato piegheremo a destra immettendoci sulla strada sterrata che aggira la collinetta e che raggiunge il centro sportivo comunale. Una volta superati i binari della linea ferroviaria entriamo nel territorio comunale di Cassago Brianza che raggiungiamo dopo un ampio giro tra boschi e grandi pratoni.
Per 600 m saremo su asfalto ma lo lasceremo dopo aver attraversato la SP48 ed aver percorso un’altro bellissimo sterrato che ci farà arrivare a “Cascina Zizzanorre” per proseguire verso Oriano e attraversare i grandi prati che circondano “Cascina Motta”. Raggiunta la piccola frazione di Torricella entreremo di fatto a Barzanò Brianza per attraversarne un piccolo tratto per poi immetterci sulla bella sterrata che costeggiando la SP51 ci porta a Torrevilla.
Deviazione a destra verso “Cascina Magritto” e l’arrivo sulla SP54 . Discesa su asfalto a destra di “Cascina Casirago” per poi girare subito a destra per seguire la strada sterrata che risale verso Casatenovo, dove attraverseremo il centro cittadino prima di prendere l’ultimo strappo, sterrato, che ci riporta a Monteregio dove termina il nostro percorso odierno.

Valletta Tour 2017

Track Length: 35.399999999999999km
Altitude Range: 139m (Min Height: 255m ~ Max Height: 394m)
Total Climb: 530m | Total Descent: 521m
Address: 20842 Besana In Brianza, Monza e Brianza, Lombardia
Latitude: 45.6993645
Longitude: 9.29791510

Powered by GPSies.com

Nel Parco di Montevecchia e Val Curone

Un’altra domenica all’insegna delle nostre escursioni in mountain bike, nonostante le temperature siano davvero ai limiti. Termometro questa mattina a -6,9 ma si parte lo stesso. Quest’oggi siamo nel “Parco Regionale di Montevecchia e Val Curone” e non sarà certo una passeggiata anche se il percorso programmato dal Pier non prevede salite troppo impegnative. Divertimento come al solito con un rientro importante nel gruppo, quello di Mimmo, che mancava da alcune settimane.

Partenza e arrivo al piazzale della stazione di Merate-Cernusco Lombardone per questa nuova avventura e su un tracciato nuovo che entra e rimane per tutto il percorso all’interno del “Parco di Montevecchia e Val Curone“. Lasciato il piazzale della stazione ci dirigiamo verso Pagnano passando prima per la piccola frazione di San Giorgio. Strada subito in salita e raggiungiamo Pianezzo per immetterci poi nel “Sentiero dei Guadi” ed arrivare a Cascina Bagaggera.
Ancora un bellissimo tratto sterrato per raggiungere Beolco e ancora un leggera salita sino alla frazione Monte per poi scendere verso l’altra piccola frazione di Sara e la periferia di Crescenzaga. Sempre in salita arriviamoo alla frazione Campo e con un’altro strappo a Bernaga Inferiore.
Tratto in falsopiano e ultimo strappo tra i boschi ed eccoci arrivati sul bellissimo tratto che sempre in leggera salita ci porterà all’esterno del bosco sulla strada panoramica che raggiunge il centro cittadino di Montevecchia.
Discesa, adesso, verso Quattro Strade e risalita sulla piccola collina del Poggio per poi proseguire negli sterrati della “Valle del Curone” raggiungendo Cascina Stretta.
Risalita sul bellissimo single track e tratturo in direzione di Lomagna ed una volta arrivati davanti a “Villa Busca” deviamo a sinistra e percorrendo un tratto di asfalto ci porteremo verso Cascina Colombaio e da li proseguiremo su sterrati fino a raggiungere nuovamente il parcheggio della stazione.

Nel Parco di Montevecchia

Track Length: 29.600000000000001km
Altitude Range: 261m (Min Height: 236m ~ Max Height: 497m)
Total Climb: 591m | Total Descent: 590m
Address: 23870 Cernusco Lombardone, Lecco, Lombardia
Latitude: 45.6963484
Longitude: 9.39650774

Powered by GPSies.com